Cinema multiplex “Med”

Apri galleria fotografica

01_DSC_0101

Scheda di progetto

Committente: Giochi del Mediterraneo S.r.l.

Luogo: Napoli, Fuorigrotta

Superficie interessata: mq 5000

Anno completamento: 2003

Status: completato

Team: Progetto Verde

La progettazione definitiva del verde del complesso cinematografico MED è iniziata nell’anno 2001. Nel 2002 è stato redatto il progetto esecutivo, ed è stato realizzato il plastico del giardino scenografico in scala 1:50. Le operazioni inerenti la sistemazione a verde hanno avuto inizio nel maggio del 2003.

Il progetto riguarda la sistemazione degli spazi a verde nella realizzazione di un cinema multisala. Il complesso è ubicato a Napoli nel quartiere Fuorigrotta. L’area si sviluppa su una superficie di 5000 mq circa, costituita da tre zone separate e funzionalmente distinte. A est del fabbricato, adiacente al ristorante e alla biglietteria, un’area di circa 300 mq. La superficie è caratterizzata da una leggera pendenza e riprende concettualmente gli stretti terrazzamenti della collina flegrea. Il giardino, minimalista, è costituito da strette strisce irregolari separate da cordoli di pietra bianca ricoperte da un prato rustico di gramigna (Cynodon dactylon) punteggiato da piante di bosso (Buxus macrophylla “Rotundifolia”) posti lungo direttrici a raggiera. Una siepe di Murraya exotica e una quinta di Raphiolepis indica “Springtime” separano il giardino dall’esterno. A nord del giardino una siepe di Photynia x fraseri “Red Robin” connette visivamente il giardino alla lunga e stretta aiuola triangolare addossata al muro di confine, che costeggia il viale di servizio posteriore al fabbricato. La scelta delle specie da utilizzare per quest’aiuola è stata condizionata dalla sua ridotta larghezza, dal parziale ombreggiamento e dalla necessità di ricoprire velocemente il muro di cinta.

Questa fascia crea una linea cromatica di connessione con l’altro settore verde denominato “giardino scenografico”, ubicato all’altro estremo dell’edificio. Quest’area si trova all’uscita delle sale cinematografiche e si estende per una superficie in pendenza di 1500 mq. L’idea progettuale è quella di trasmettere agli spettatori in uscita dal cinema la sensazione di trovarsi all’interno di un set cinematografico, in quanto il tutto è costruito come una quinta scenografica: rocce volutamente finte inglobano parzialmente passerelle e gradini e danno origine a un torrente le cui acque si riversano in un piccolo lago specchio d’acqua. Il torrente separa il giardino in due settori: quello superiore, “xerico”, in parte ricoperto da sabbia stabilizzata con il sistema “Glorit” ed in parte da prato e piante tappezzanti; l’altro, inferiore, più umido che accoglie specie rigogliose. Nel settore superiore sono state utilizzate specie succulenti come la Beucarnea recurvata e la Dasylirion serratifolium, di origine messicana, tipiche di zone desertiche. Diverse specie di palme (Livistona australis, Arecastrum romanzoffianum, Phoenix reclinata) svettano con le loro chiome spettacolari ma compatte verso le passerelle sospese sul giardino. Nel settore inferiore, oltre alla presenza dell’Howea forsteriana, sono stati scelti arbusti di origine prevalentemente australiana, ma acclimatati nel nostro areale come l’Eugenia “New Port”, la Dodonea viscosa e diverse specie di Callistemon e di Metrosideros. Lo spettatore uscendo dalle sale cinematografiche, entra a far parte della scenografia utilizzando le passerelle aeree che collegano le sale superiori al parcheggio o percorrendo le scale che attraversano il giardino.